fbpx

E’ stato pubblicato nella giornata del 16/06/2020 (ieri, per chi vi scrive) un articolo dal titolo Cyberbullismo, l’approccio Zanshin Tech: un’arte marziale digitale per la sicurezza dei giovani, sulla testata Online Agenda Digitale, una delle pagine di di riferimento del panorama italiano dell’informazione per quel che riguarda novità e sviluppi in ambito digitale.

L’articolo, firmato dal Presidente dell’associazione nonché fondatore della scuola di arti marziali digitali Zanshintech è un ulteriore segnale di quanto l’attenzione sul fenomeno del cyberbullismo stia finalmente superando i confini, anche comunicativi, in cui è stato relegato per molto tempo.

La pandemia, che mentre scriviamo sembra essere in una fase di contenimento, ha imposto una ulteriore accelerazione al fenomeno dell’abbassamento dell’età media di accesso al mondo digitale.

La necessità di far accedere anche a bambini dei primi anni delle elementari a piattaforme, le più svariate, per la gestione delle lezioni e dei compiti a distanza, rende ancora più importante ogni iniziativa volta a diffondere una cultura di accesso consapevole e sicuro al mondo Digitale, sia per i ragazzi e i bambini, che per i loro genitori.

Vai all’articolo su Agenda Digitale

Read More

Dieci regole per difendersi dai reati informatici; le hanno messe a punto i Sensei di Zanshin Tech, la prima arte marziale digitale mai creata, che unisce i precetti tradizionali delle arti marziali (non violenza, rispetto dell’altro e delle regole, serena concentrazione, disciplina) con conoscenze tecnologiche tratte dalla cyber security.

Lo Zanshin Tech, nato in Italia, ha un proprio dojo anche a Modena (Zemian Dojo) e ne fanno parte consulenti informatici, esperti in legge, psicologi, educatori.

Anche in questo periodo l’associazione prosegue la propria attività corsistica e formativa. L’esigenza di stilare un decalogo di regole per navigare più sicuri è nata dall’emergenza coronavirus, che ha portato ovunque a un maggiore utilizzo della rete, con conseguente aumento di tentativi di adescamento, truffa, ricatto via web.

Si registra, ad esempio, un numero maggiore di furti e clonazioni di profili social con estromissione dei legittimi proprietari, tentativi d’adescamento di minori, di sexting con estorsione verso gli adulti e minacce all’incolumità fisica personale.

Per difendersi dai fenomeni di aggressione digitale (in due sole settimane i sensei di Zanshin Tech hanno ricevuto una quarantina di richieste di aiuto, cui se ne aggiunge un’altra decina proveniente solo dal Modenese) è importante, infatti, mantenere un atteggiamento vigile e seguire alcune regole. Vediamole insieme:

  1. Ricordare che ciò che avviene nel web può avere ripercussioni sulla vita reale, quindi non si tratta di ‘finzione’
  2. Essere consapevoli della propria identità digitale e averne cura
  3. Diffidare delle mail che offrono con titoli sensazionali informazioni e soluzioni relative; non aprire gli allegati: possono contenere malware
  4. Diffidare dei messaggi a catena che promettono regali o forniture gratuite da parte di aziende, anche conosciute. Può trattarsi di un modo per estorcere dati personali.
  5. Sui social, gestire bene le informazioni sulla nostra vita privata. Se sconosciuti chiedono l’amicizia, verificare gli amici comuni, da quanto tempo sia attivo quel profilo, cosa si intuisca sull’identità della persona che ci ha contattati. Pochi elementi relativi all’identità, foto particolarmente avvenenti sono indicatori di un possibile falso profilo o di tentativi d’adescamento o di ricatto. E’ meglio coinvolgere amici o parenti e valutare insieme se accettare o no l’amicizia.
  6. Se in chat siamo avvicinati da sconosciuti che vogliono entrare in confidenza, richiedono informazioni, foto, o dicono di avere informazioni private che ci riguardano, evitare di proseguire la conversazione e segnalare l’interlocutore. Anche in questo caso coinvolgere amici o parenti e valutare insieme la situazione.
  7. Se si percepisce il rischio di essere bersaglio di malintenzionati, non rispondere.
  8. In caso di ‘attacco’ da parte di qualcuno, non perdere la calma, rimanere il più possibile presenti, respirare a fondo e prendere tempo.
  9. In caso di attacco, non farsi prendere dal panico, ma esaminare bene la situazione prima di assumere decisioni. Occorre imparare a respirare profondamente prima di fare qualunque cosa, riprendere il controllo di se stessi e, soprattutto, chiedere aiuto ad amici, parenti, persone qualificate o alle Forze dell’Ordine. Un’aggressione online non deve mai essere affrontata da soli
  10. Per prevenire eventuali attacchi, scegliere password complesse evitando di riutilizzarle. La casella email e l’internet banking devono sempre avere password diverse e mai utilizzate per altri servizi

Per informazioni sullo Zanshin Tech. info@zemiandojo.it oppure telefonare al 327-4277840. E’ possibile anche consultare la pagina fb dell’associazione.

Cristina Boschini

Read More

Inizio Corsi: Giovedì 23 Gennaio 2020 (prima lezione gratuita)

AGGIORNAMENTO SULLE GIORNATE DI CORSO:

Visto l’elevato numero di richieste ricevute di aprire un corso anche in giornate differenti dal giovedì, al fine di facilitare la possibilità di frequentazione sia di ragazzi che di adulti, nella giornata di Giovedì 23 gennaio valuteremo coi presenti l’eventuale apertura di ulteriori corsi in serate diverse e/o, se necessario, lo spostamento della giornata.

Per tale motivo vi invitiamo a registrarvi comunque anche se trovate difficoltosa la giornata del giovedì e se possibile di venire a partecipare ugualmente alla giornata del 23 per stabilire insieme quale altra giornata aprire e su che corsi.
Nel caso in cui non vi sia proprio possibile venire neppure nella singola giornata di Giovedì 23 vi preghiamo di iscrivervi comunque tramite il form e di indicarci nel form stesso quale giornata della settimana preferireste

Quanto costa?

50 € mese + 50€ iscrizione, corsi da 23 gennaio fino a fine Giugno

Cos’è?

Zemian Dojo, il primo Dojo in Emilia Romagna, ha aperto le iscrizioni ai corsi di Zanshin Tech, la prima arte marziale digitale mai creata, che fonde gli insegnamenti tradizionali delle arti marziali orientali

  • non violenza
  • rispetto dell’altro
  • serena concentrazione
  • disciplina

con conoscenze tecnologiche tratte dal mondo della cyber security.

Adatto a tutti (dagli 11 anni in su), lo Zanshin Tech insegna a stare sicuri in rete e a difendersi da fenomeni come cyberbullismo, adescamento e altre aggressioni di tipo digitale.

Maggiori informazioni sulla disciplina sono qui.

I corsi inizieranno nel gennaio 2020. Le lezioni, a cadenza settimanale e della durata di un’ora e trenta, si svolgeranno nella sede di Alchimie Digitali, in via Rainusso 110.

Per informazioni e iscrizione scrivere a: info*zemiandojo*it (sostituite i due caratteri ovviamente errati) ; oppure: +393274277840 oppure utilizzare il form sottostante.

Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati

Read More